giovedì 21 agosto 2008

Amenità Olimpiche

La Pallavolo ... dove le invasioni non diventano mai guerre.

Copia/incolla dallo stesso articolo:
Durante il periodo olimpico a Pechino vietata la preparazione di cibi con uso di cane...
gli atleti e i giornalisti italiani dormiranno sonni tranquilli.

Ho visto alcune partite di basket giocate dal “dream team”,
facevano sonno.

Bolt da dove salta fuori?
Omaggio dal fustino di detersivo.
2 in 1 (grazie gianluca)
Speriamo non si dissolva in una bolla di sapone.

Giamaicani sempre più veloci.
Il preparatore atletico si chiama … Maria.

Lo smacco più grande?
Gli Statunitensi sconfitti da uno che si chiama Usain
(all’americana si pronuncia come Hussein,
nessun giornalista italiano lo prunincia in modo esatto, è forse stato vietato?)
Bush: “grossa taglia a chi lo prende”.

”Cerco un paio di scarpe reattive” sentito al campo da uno che va a 5’ al km.
Che scarpe usa Kenenisa Bekele? a reazione?
specialmente negli ultimi 400 metri.
Mentre le scarpe di Bolt cosa sono?
Slacciate.

I calciatori ritornano in business class!
Paga la Federazione.
E chi dà i soldi alla Federazione?
I cretini.

Quelli del triathlon invece ritorneranno un po’a nuoto un po’ in bici ed il resto diii cooorsa.

Pallavolo, Italia – Polonia, il TG4 dà la notizia,
Fede:“Respinti alcuni tentativi d’invasione comunisti,
gli “azzurri” hanno schiacciato gli avversari (comunisti)
che volevano elevare un muro di Pechino”
Velina:“direttore, ma parla del muro di Berlino o della muraglia cinese?”
Fede:“Poverini, i Polacchi non hanno i soldi per comperarsi tutti le magliette rosse.
Uno ce l’aveva azzurra, sarà il nostro prossimo ministro per lo sport”
Velina:"ma è polacco!"
Fede:"Anche Woitila lo era ... eppure..."

Masochismo?
La trave
Sadismo?
Un allenatore di pugilato.

Alle prossime olimpiadi l’atletica italiana si vestirà da … Ghostbusters.

E li chiamano sport.
Dressage, tiro al bersaglio, a quando freccette e rubamazzetto?

Le medaglie non vengono consegnate subito ai vincitori, arriveranno in seguito, via posta.
Conoscendo le poste italiane …
Giù dal podio, a ritirarle, c’era un napoletano che poi preparava i pacchi.

Canoa, un oro Sidney, un argento Atene ed un bronzo Atlanta, questa volta? Idem

Appartengono tutti alla stessa squadra,
vediamo dopo quanti cognomi riuscite a capire di quale nazionale si tratta.
Vlcek
Savrayuk
Veieruk
Stefanova
Giai pron
Nkouloukidi
Alloh
Kirchler
Lechner
Heidegger
Zlatanov
Grenot
Mascarenhas
Romero
Aguero
Martinez
Howe
Obrist
Schwazer
Weissteiner
Idem

non sembra, ma ve lo giuro, è tutta farina del mio sacco

1 commento:

Gianluca Rigon ha detto...

Grandissimo ! Divertentissime !
Aggiungerei: Bolt, 2 in 1 !
Buona giornata !