martedì 17 marzo 2009

L’immortale


(ogni riferimento fra titolo e fotomontaggio NON è puramente casuale)

Un suggerimento per la stagione calda che sta arrivando.
Una manifestazione alternativa alle solite gare.
Prendi la piazza di un paese, magari in una serata infrasettimanale durante una festa o sagra locale.
Ci piazzi in mezzo un po' di transenne che formino un giro di più o meno 200mt, la precisione non ha importanza.
Se riesci a piazzare anche una tribuna per gli spettatori meglio ancora.
Prendi dei podisti e li spartisci per età, in batterie di 10-15.
Li fai correre per 1 giro e mezzo.
L'ultimo che arriva viene eliminato (ultimi due se partono in tanti).
Gli altri riprendono fiato nel rimanente mezzo giro, e ripartono dopo 2' dall'arrivo del primo nella batteria precedente.
Tante volte quanto sono i concorrenti.
L’ultimo rimasto è “l’immortale".
Corse ad eliminazione, nel ciclismo le chiamano “americane”.
Si potrebbero organizzare anche in pista, dopotutto sono 300+100mt, invece in contemporanea alla festa paesana diventano molto appassionanti e coinvolgenti per il pubblico, che si vede passare davanti i concorrenti in continuazione.
Nella nostra zona in pochi anni sono aumentate di numero, attirano molti concorrenti sia pistaioli che stradisti.
In teoria sono favoriti coloro che si districano fra i 400 e i 1500, vista la loro maggior abitudine a smaltire il lattato prodotto dalle ripetute veloci per preparare quelle distanze; ma anche i mezzofondisti furbi possono dire la loro, riuscendo ad imbastire i ritmi a loro più congegnali e giocando poi sulla resistenza a lungo termine.
E poi non è detto che la lunghezza del percorso debba essere per forza quella.
Io non ho mai partecipato come concorrente, troppo esasperante, anche se ammetto che mi verrebbe voglia di provarci.
Come spettatore invece si, nelle batterie amatoriali c'è sempre qualche conoscente per cui tifare, mentre i senior li vedi filare come saette, e sta alla bravura degli organizzatori reperire qualche atleta di grido assieme ad uno speaker abile a coinvolgere il pubblico.
Estate uguale caldo=pubblico=sete=merchandising=eventi collaterali=sponsor.
Si trascorre una serata veramente divertente.
Organizzatori, dirigenti, pensateci!

Nessun commento: