venerdì 12 settembre 2008

La "canzona" del Podista

Molti di voi conosceranno "La canzona di Bacco" di Lorenzo de Medici, quella che fa:

Quant’è bella giovinezza
che si fugge tuttavia!
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza.

Bene, sicuramente non saprete che io ho parafrasato le 8 strofe,
riportandole al modo del podismo, più o meno in questa maniera:

Quant’è gaia quest’ebbrezza
che ci coglie per la via!
Chi vuol correr lieto, sia:
nel doman v'è la lentezza.

Se a qualcuno interessa leggerla tutta basta che clicchi sul link qua sotto:
http://docs.google.com/Doc?id=dgrh2pj_43hcjbmjhd&hl=it

Nessun commento: