domenica 26 ottobre 2008

30km


Erano 11 anni che non arrivavo a 30km.

Oggi ci sono riuscito, non ricordavo che fossero così sfibranti, sicuramente anche a causa delle velocità tenute.
Ultimamente i lenti “normali” li facevo a 5’30, mentre oggi per i primi 22km media 5’06, il resto in calo con un minimo di 6’23 al 28° (media totale 5’24).

La partenza così veloce (il 2° km addirittura a 4’46) è stata causata da errori dei pacemaker delle 3h40’ (quelli che volevamo seguire) che in partenza erano posizionati nella gabbia più avanti della nostra e sono partiti velocissimi.
Non abbiamo cercato di raggiungerli, ma almeno di mantenere la stessa distanza, ed invece li vedevamo allontanarsi rendendoci conto che stavamo andando troppo veloci.
Poi abbiamo formato un gruppetto “autogestito” che si è posizionato a 5’10, mantenendo comunque un ritmo più veloce rispetto al nostro ottimale.
Con il mio amico Andrea non riuscivamo a rallentare, e questo lo ha portato a terminare migliorando il suo personale portandolo a 3h47’46", G-R-A-N-D-E!!!

Dico un grande GRAZIE ad Andrea, alla Venice Marathon con il suo percorso (che poi sono le strade attorno a casa mia), al suo pubblico (che poi è la mia gente), ai gruppi musicali che animano la manifestazione (volontari non-pagati) e che mi facevano cantare a squarciagola dimenticando per pochi secondi la fatica.

Bene, a parte la stanchezza nessun problema fisico, mai fiatone (nemmeno nei momenti più veloci), schiena ok, quindi un altro passo avanti verso le mie mete.

2 commenti:

R. Davide ha detto...

Complimenti! un saluto veloce

andrea ha detto...

ciao Giovanni grazie per il supporto morale che mi hai dato e che mi ha permesso di fare il mio personale alla maratona.Un grazie lo devo anche al gruppetto che era con noi
Apparte l' intoppo dei pacemaker e' andato tutto molto bene
Penso che una maratona ripaghi a pieno tutti gli allenamenti che bisogna sostenere per poter farla