martedì 13 gennaio 2009

allenamento a Ritmo ... Musica!

Premessa: ho tolto la musica dal blog. L'intenzione iniziale era di farla combaciare con i post, però non ci riesco, ed inserita com'era poteva diventare scocciante.

La musica è una passione che mi porto dentro da molto più tempo del podismo.
Però non riesco a correre con le cuffiette, ho provato a farlo ma diventa un ibrido dentro al quale non ritrovo gli stessi "gusti", ne della corsa ne della musica.

Oggi avevo in programma la classica oretta di lento, senza particolari stimoli, ed ho ritentato però in modo diverso.
Nel lettore mp3 non ho inserito una solita accozzaglia di brani preferiti, nemmeno una compilation dello stesso artista, ma ho setacciato con un po' di criterio.
Mandando a remengo la tabella di allenamento ho unito dei brani che mi dettassero dei ritmi, cercando di far combaciare cassa e rullante della batteria con il pestare dei miei piedi.
Per cui ho scelto brani alternati, lenti e veloci, non molto lunghi.

Il tutto ipotizzando le velocità "ad orecchio", con la presunzione che andassero bene.
Invece dopo mi sono accorto che fra il Lento ed il Veloce della corsa la differenza di frequenza dei passi non è molto elevata, ed il ritmo si mantiene solo con brani belli veloci, mentre le canzoni lente sono ... troooppo lente, e raddoppiando la battuta si snaturano.

Per rifare questa prova dovrò lavorarci sopra lasciando perdere il mio orecchio, calcolando invece con precisione le velocita.

Ho distrutto dei miei miti, ho scoperto che il classico Born to Run di Springsteen non va bene a niente, così come non va il rock di Joe Satriani, e nemmeno l'apparente veloce Safari di Jovanotti.
Due sorprese sono state la Rumba della Noccioline di Xavier Cugat , perfetta per il lento con le sue 168 battute al minuto che corrispondono ai miei 5'30" (con il rumore dei piedi mentre calpestavano la neve ghiacciata in piena sintonia con il tema del brano), così come I Want Out degli Helloween (180 battute) nonostante all'ascolto sembri un brano "sparato" in realtà corrisponde esattamente al mio medio attuale.
Una delle mie prossime mete sarà mantenere il ritmo di Burn dei Deep Purple (190 battute) per tutta la durata del brano, visto che oggi sono riuscito a reggerlo solo per 1 minutino, azz.... ero a 4'15.
Dunque il ritmo della mia corsa varia all'incirca da 160 a 190 battute al minuto, e significa che ad andatura Lenta (5'30") ho un passo lungo 1,14 mt (880 passi al km), mentre con il Veloce (4'15") aumento la falcata di 10 cm passando a 1,24 mt. (807 passi al km).

Insomma un'uscita diversa dal solito, tanto per inventarmi qualcosa di nuovo, un vero e proprio "fartlek musicale".
Quando questa compilation diventerà definitiva ve la comunicherò, sicuramente diventerà un misto di generi musicali, ma sarà divertente.

6 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Difficile far combinare musica e corsa.
Se porto l'Ipod...ne ho 2, faccio 100 metri incontro qualcuno e... stacco, se non lo porto restto solo...e servirebbe.
Vero è che resto solo + facilmente nella notte dove pero' ci voglion mille orecchie per le auto.
Stringendo: mi piace anche leggere, ,ma nessuno lo fa correndo...forse la musica è allo stesso pari.

Anonimo ha detto...

se ti piace anche joe satriani (ho tutti i dischi tranne l'ultimo che fa schifo) allora sei davvero un grande! io invece, all'aumentare della velocità aumento solo la falcata, la frequenza rimane uguale. luciano er califfo.

giovanni56 ha detto...

@ GianCarlo - infatti così come l'ho fatta è un'uscita da ripetere "una tantum" sia per il pericolo auto, sia perchè diventa un fartlek piuttosto impegnativo.

@ Luciano - Anch'io di Satriani ho tutti i CD tranne l'ultimo. Always with me rimane un diamante, adesso ... è robetta commerciale.

Gianluca Rigon ha detto...

Ho cominciato a correre con l'Ipod e mi dicevo che senza non avrei mai corso....Adesso corro senza perchè mi sembra un impiccio.....Comunque concordo con te, certi brani eccezionali proprio non vanno bene per correre mentre alta robaccia è ottima !

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Io non ci riesco proprio...con le cuffie non mi concentro e vado fuori ritmo!Agli inizi "avevo fatto tutti i miei progetti" cioé correre con i miei miti a 100 watt nelle orecchie che così avrei corso quasi senza accorgermene:Jimi Hendrix,Emerson Lake & Palmer,Gary Moore,Clapton,Stevie Ray Vaughan,Johnny Winter e potrei andare avanti ancora per giorni...ma mentre corro non sopporto l'Ipod. Poi, quando ho finito di farmi la doccia...un bel blues o power blues ci sta di brutto

andrea ha detto...

ci vogliono gli ac-dc. allora si che vai a mille
ciao giovanni