domenica 31 maggio 2009

Casier - Passeggiata dell'Alzaia del Sile

Passeggiata ma per chi?
Non per me certamente!

Sono diverse le gare che usano l'argine del Sile come percorso ma questa ne coglie il tratto più attraente (le foto parlano meglio di me) cioè i ponticelli in legno dell'area "Lago Verde" attraversati in andata e ritorno.
La 9^ del CPT l'hanno collocata insolitamente al sabato sera, inserendola all'interno della "Festa del Sile" con tendoni attrezzati di cucina che alla fine ci hanno accolto presentandoci un ricco menù (logicamente non compreso nell'iscrizione) dove si poteva assaporare anche la "bisata"(anguilla) in umido; ed al termine, per chi era supportato ancora dalle forze, ballo con orchestra.
Su quei ponticelli avevo corso l'ultima volta lo scorso anno a novembre, e su un tratto ghiacciato ero anche caduto di brutto, molta differenza con adesso.
A novembre predominava la ricerca di sole dei colori autunnali, l'intensità del giallo e del rosso, mentre adesso a farla da padrona sono stati il verde e ... le ombre.
Dopo la batosta calorifera ricevuta domenica scorsa fortunose nuvole hanno oscurato il sole, portate da un venticello che ci ha rallegrato l'animo e rinfrescato i corpi, tanto che nel dopocena si sentiva il bisogno di indossare un pulloverino.
Di ristori lungo il percorso non ne ho sentito il bisogno, e questa volta previdentemente erano 2; quello finale l'ho trovato abbondante anche se ci sono arrivato in ritardo a causa di una sosta prolungata subito dopo l'arrivo.
Sempre piacevoli le chiacchiere scambiate con il superimpegnato Guido dea Britoea (qua il blog della nuova Società Podistica a cui sta contribuendo, che porta nel nome un simpatico gioco di parole: PerCorrere il Sile); ed ho fatto la conoscenza di Rosa, che racconta le sue gare sul sito www.amatorichirignago.com.

I presupposti per me erano tutti per una gara soddisfacente, e così è stato.
Sono riuscito a partire calmino, crescendo poi verso un terzo di gara e verso due terzi crescendo ancora, così ne ho tratto uno dei migliori risultati cronometrici della stagione con media 4'27 sui 9,7 km.

Questo a chiusura di una mia settimana di scarico mooolto insolita.
Iniziata lunedi con un blocco alla schiena, causato dal sudore e dai soliti finestrini dell'auto aperti, dolore che mi sono portato "dietro" (battutaccia) per tre giorni fino a giovedi quando ho corso 8km senza nessun problema e con buone sensazioni.

Settimana un po' particolare anche la prossima, domenica riposo e barbecue; lunedi ferie lavorative ma non podistiche, con 35km; martedi riposo; mercoledi e venerdi corsette leggere; infine domenica prossima una delle gare a cui tengo di più, dalla quale negli anni scorsi ho avuto fra le migliori soddisfazioni, il "Giro delle Ville" di Trichiana, 10^CPT, una decina di km collinari quasi tutti su asfalto ma con un alcune salitelle belle impegnative.

2 commenti:

the yogi ha detto...

che bello..... oh, gli dai dentro alla grande! ;)

giovanni56 ha detto...

the yogi, è un buon momento, la velocità non è altissima ma nonostante stia lavorando sul fondo riesco a mantenerla costante, per cui le prospettive sono buone.