domenica 4 ottobre 2009

Montebelluna 2009

No, non sono sparito e nemmeno sto male (toccandomi).
Solito problema, giornate di sole 24 ore e tempo che manca sempre.
Altre cose più importanti tengono la mia testa ed il mio corpo lontani dalla scrittura, un mix fra famiglia e lavoro di cui vi parlerò in seguito, forse, comunque niente di grave.
Dopo il lampredotto e la rosticciana dello scorso weekend (indovinate un po' dove l'ho passato? Comunque senza corse), oggi sono ritornato alla normalità domenicale ed a Montebelluna ho corso la "Su e zo pae rive", classica collinare autunnale, 16^ prova del circuito CPT.
Solito truppone di partecipanti e solito tracciato Montelliano, con 11km quasi tutti asfalto (quelli che ho scelto io) e 21km ottimo allenamento in vista delle prossime maratone.
Mattinata dalla temperatura ideale, un vero piacere andare sotto sforzo, sentire il fiatone sempre bello alto, il cuore che pompa frenetico, le gambe senza cedimenti particolari nonostante i continui saliscendi belli tosti.
Insomma il vero divertimento che regala la corsa.
Mi ha fatto piacere, lungo una salitona, venire affiancato da un concorrente che mi ha chiesto il motivo della pausa dal blog, mi scuso con lui ma il mio fiato era mooolto più affannato del suo, faremo conoscenza prima di una prossima gara.

Concludo con la foto. Ieri sera (sabato) ho acquistato l'ennesimo paio di Pegasus, modello nuovo +26 leggermente diverso dal precedente, 80€; da vero incosciente le ho indossate subito oggi in gara, risultato? Un guanto, nessun problema, niente vesciche e nemmeno dolorini strani, l'ottima ammortizzazione mi ha concesso delle discese senza paura, irrefrenabili, insomma PEGASUS FOR EVER!

6 commenti:

the yogi ha detto...

allora bentornato alla normalità! :) non amo la nike, ma fai venire voglia almeno di provarle...

GIAN CARLO ha detto...

Non voglio fare lo sborone... sia chiaro, ma a Roma le scarpe si trovano sempre al 30% e le Pegasus costano 76. Poi io le ho prese solo una volta, ma per la mia calzata sono un po' troppo poco reattive... mi ci sento legato... invece con le skylon, con le vomero ed anche con le elite è tutto OK.

the yogi ha detto...

giovà, abbi pazienza... più veloci sono più megalomani diventano.... :))

giovanni56 ha detto...

Le scarpe sono una cosa strettamente individuale, e la prova ce l'abbiamo osservando la diversità dei piedi che ci circondano alla partenza di una gara.
La mia schiena ed i miei 72kg cercano quasi esclusivamente quel senso di "maggiore lunghezza" nell'assorbimento dell'impatto, la reattività la lascio a chi ancora lotta con il cronometro.

rosa ha detto...

Io ho preso, per la prima volta le nike via internet e provate in maratona. Massima incoscienza ma ho corso benissimo, senza alcuna difficolta'. Ho rischiato e mi è andata bene.
alla prossima
ciao Rosa

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Buone le Pegasus!!!...Domenica c'era molto caos alla partenza...ci verdemo alla prossima. Ciao