martedì 20 ottobre 2009

Venice Marathon 5 - 14 ponti


Ci sono, sono dentro di Lei, sto iniziando i 2km di maratona più belli che esistono al mondo.

Mancano solo quei favolosi 14 ponti.

In migliaia ci passano sopra, ma pochi con la mente così lucida per riuscire a capire cosa stanno attraversando.
Eccoli uno per uno.

1- Ponte Molin, dopo aver attraversato la zona portuale, dopo il ristoro del 40°km, sopra il rio di S.Basilio, qua si inizia a rendersi conto di calpestare Venezia. Guardando a destra, oltre il canale si vede la Giudecca ed il rinnovato Mulino Stucky.
2- Ponte Longo sopra il rio di San Trovaso, riuscendo a guardare sulla sinistra si può intravvedere l'unico squero rimasto in centro storico, dove si costruiscono le gondole.
3- Ponte Calcina sopra il rio di San Vio, subito dopo se l'acqua è alta qualche spruzzo provocato dalle onde arriva fin sopra alle "fondamenta" che stiamo attraversando, portando acqua che restringe il nostro passaggio
4- Il ponte dedicato a chi in quel momento ci sta transitando sopra, al maratoneta, ponte degli Incurabili sopra il rio delle Torresele. I bar e ristoranti hanno posato i loro tavolini lungo le rive, ed ogni tanto arriva un profumino di frittura che apre la bocca dello stomaco.
5- Ponte de Ca' Balà, sopra il rio de la Fornace, guardando a destra, alla Giudecca al di là del canale, la chiesa del Redentore
6- Ponte Umiltà sopra il rio della Salute, la fondamenta si fa stretta, il passaggio in Punta Dogana (o della Salute), sotto al grande mappamondo dorato, ci fa capire che le emozioni diventeranno ancora più grandi.
7- Ponte di barche sul Canal Grande, montato e smontato in 24 ore. Immancabili i brividi lungo la schiena, qua fanno le foto, girandosi a sinistra si vede la chiesa della Madonna della Salute, a destra l'isola di San Giorgio, di fronte i giardini Napoleonici, fra un po' la gente diventa ressa, turisti da tutto il mondo che ti incoraggiano ed applaudono proprio te.
Poco dopo a sinistra Piazza San Marco e, se siete (s)fortunati, l'acqua alta accompagna il groppo in gola che ti impedisce di respirare.
8- Ponte della Paglia, l'unico senza scivoli, con i gradini, di solito pieno di gente in sosta perché a sinistra si è vicini al Ponte dei Sospiri.
9- Ponte del Vin sopra rio del Vin, ed in quel momento il vino sicuramente è l'ultima cosa che passa per la testa
10- Ponte della Pietà, sopra il rio di San Lorenzo, che strano, nemmeno ti accorgi più che stai andando su e giù, la fatica è sparita, le gambe girano a 1000
11- Ponte Sepolcro, sopra il rio della Pietà:"Pieeetaaa!!!"
12- Ponte di Ca' di Dio, sopra l'omonimo rio, la maratona una volta terminava subito dopo di questo, ed invece adesso ... "DOV'E' IL TRAGUARDO!!!???"
13- Ponte dell'Arsenale, sopra l'omonimo rio, il più alto e duro di tutti, ma tanta gente ti da il 5, scommetto che nessuno vede a sinistra le due torri d'ingresso all'area militare
14- Ponte delle Cadene, sopra il rio de la Tana, ma nessuno se ne accorge, perché ... E' FINITAAA!!!

Un grosso lavoro organizzativo, con la posa provvisoria di lunghi scivoli in legno che anche ne addolciscono le pendenze, rende questi ponti praticabili anche alle carrozzine.

Se avessi i capelli inizierei a pettinarmi, perché???...

5 commenti:

Patty ha detto...

emozionante ma, con un grosso magone alla gola, non potrò esserci in quanto il mio infortunio non è passato......e bisogna saper rinunciare quando il corpo te lo chiede.

Master Runners ha detto...

Ho un vago ricordo di tutti questi ponti, non so se preoccuparmi di loro ....per ora mi concentro su quello della libertà, passato quello penserò a loro!

Complimenti per la descrizione dettagliata che nemmeno sulle migliori riviste e sul sito uficiale si trova!!

GIAN CARLO ha detto...

Tra un crampo e l'altro li feci tutti e 14... mi piacerebbe un bel dì tornare... ma si puo' far tutto nella vita ?

the yogi ha detto...

eh caro mio, mi sà che prima o poi dovrò completare il trittico iniziato con rm e fi.... ;)

giovanni56 ha detto...

@ Patty, mi dispiace veramente, ma fai bene. Venezia è sempre là ti aspetterà il prossimo anno.

@ Master se trovi il modo di distrarti vedrai che il ponte della Libertà passa che nemmeno te ne accorgi

@ Gian, impresa da blade runner

@ yogi, trittico d'arte, non ti può mancare