martedì 9 novembre 2010

il buio

Con il cambio dell'ora, oltre al buio anticipato serale, mi è arrivato anche un'altro tipo di buio.
Sono cambiate le mie condizioni lavorative e sono ritornato a quei ritmi ed a quegli orari che alcuni anni fa mi avevano "obbligato" a smettere di correre, forse anche peggio; non mi è facile star via di casa dalle 7 di mattina alle 7 di sera, mettendoci in mezzo una giornata di sudore.

La scorsa settimana sono uscito ad allenarmi solo una sera, svogliatamente. Domenica scorsa ho corso a Giavera del Montello una dozzina di km collinari che negli anni scorsi mi avevano sempre divertito, mentre questa volta li ho vissuti quasi "apaticamente" tanto che alla fine mi è mancata addirittura la vena per il solito commento domenicale nel blog.

Purtroppo non vedo luce, e quel che è peggio non ho speranza sia solo per un breve periodo (salvo cambiamenti radicali).
Per cui, ora come ora, non riesco a fare programmi ... al buio.

14 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Il mondo del lavoro è in fermento negativo ...pochi + di me ne hanno il polso.
Son vacche magre e ..non parlo solo di soldi, parlo anche di diritti, di rinunce a precedenti conquiste ...ad amara conapevolezza che una stagione (forse fin troppo positiva) è tristemente finita.
La corsa pero' è medicina di tanti problemi, quindi tagliarla certi di far bene non porta lontano.
Ieri sera alle 19 sotto l'acqua ho fatto (divertendomi) una corsa al centro della città con un amico ...fino a 3 anni fa avrei pensato che chi si allenava così era un pazzo.
Fai un salto a Pisa e davanti a una birra stacchi un po' la spina.

Mokina ha detto...

non ce la fai a correre durante la pausa pranzo?

theyogi ha detto...

non parlarmene, è successo anche a me... :( bisogna moltiplicare quel pò d'entusiasmo che, nonostante tutto, ancora resta...

Marco "Zanger" ha detto...

:-(
Ti auguro di trovare, fra un po', un equilibrio nei tuoi ritmi che ti permetta di ritagliarti un po' di tempo per la corsa...
Forza!

giovanni56 ha detto...

Giancarlo, fra le cose che non ho detto ... primo: se mi alleno poco non ho ne forze ne volontà per Pisa; secondo: prima di riprendere a lavorare ho fatto 3 settimane di CIG, nella prossima busta paga probabilmente trovo meno di 1000€ e dovrò distribuirli bene (mia moglie non lavora) non credo me ne avanzeranno per venire a vedere quanto pende la torre.

giovanni56 ha detto...

@ Ciao Mokina. E' difficile cambiare abitudini, prima serve un minimo di tranquillità. Con il lavoro che faccio il pranzo non è uno sfizio ma una necessità.

giovanni56 ha detto...

@ Yogi, mica ho intenzione di mollare, che la corsa sia (e sarà) con noi.

giovanni56 ha detto...

@ Zanger, grazie, è questione di pazienza ed io ne ho molta.
Un infortunio sarebbe stato peggio.

GIAN CARLO ha detto...

@Giovanni, mi dispiace ...in quest'ultimo anno di storie di Cig ne ho sentite fin troppe... credo tu sia una persona speciale e mi resta il rammarico di non vederci a Pisa ...visto che per un attimo ci avevi illuso.
Buone corse

Master Runners ha detto...

Non è facile, ma se la sera per un paio di volte ci riesci è un passo avanti.
Non facile però immagino.
Se sudi nel lavoro però vuol dire che ti mantieni in forma, vedila come un 'potenziamento'!
....ci ho provato! :|

doublea ha detto...

Dobbiamo dare il tempo al nostro fisico di abituarsi ai cambi di ritmi, di impegni sia fisici che mentali, anche se non è facile e ci vuole del tempo... sicuramente troverai una dimensione personale che ti permetterà di trarre dalla corsa la gioia che ti ha sempre regalato, in qualunque modo.
inoltre...
se "il lavoro nobilita l'uomo", la sua mancanza lo demotiva, e ne so qualcosa, dopo tanti anni di onorato servizio un licenziamento e l'ingresso nel mondo del precariato. Quando posso corro di più, quando non posso, di meno, cercando sempre quelle emozioni che non cambiano mai se il correre è poco o il correre è molto.
agnse

giovanni56 ha detto...

@ master - durante il giorno di strada a piedi ne faccio in quantità (se contasse come allenamento anche quella fatta in furgone sarei pronto per le olimpiadi), anche su e giù per scale e ... carichi pesanti. Infatti uso questo come mantenimento.

giovanni56 ha detto...

@ doublea - hai ragione, devo solo aspettare.

@ tutti - Rispetto alla volta scorsa, quando ho smesso di correre per qualche anno, molte motivazioni me le state offrendo anche tutti voi, grazie.

Anna LA MARATONETA ha detto...

giovanni...correre al buio è stupendo. Sono sensazioni del tutto particolari...