domenica 14 novembre 2010

Lughignano - corsa dea britoea 2010

Oggi vedo un bicchiere mezzo pieno.

A Lughignano grande partecipazione nonostante le solite molte gare in contemporanea (oggi 13 in Veneto), evidentemente il Gruppo dea Britoea offre ottima organizzazione ed il classico percorso lungo il Sile rimane sempre attraente. Già da prima della di partenza si vedeva una lunghissima coda che impegnava i tre percorsi, oso dire più della metà dei partecipanti, che logicamente poi ci siamo ritrovati in mezzo lungo tutto il percorso; purtroppo vedo che contro questa usanza non è possibile fare nulla. Un'altra osservazione toglie un bel voto 10 all'insieme: Ma nella zona di Treviso non è proprio possibile chiudere completamente le strade al traffico per un paio d'ore?
Ottimi ristori, segnalazioni kilometriche perfette (almeno sul percorso medio) tanto personale ma altrettante auto sul percorso; se i punti più trafficati erano ben sorvegliati praticamente in tutte le stradine più strette ho incontrato auto in marcia; niente di pericoloso, tutte andavano pian pianino, però non è una bella sensazione ritrovarsele fra i piedi mentre stai tirando e non sei lucidissimo. Gli ultimi km lungo la restera hanno riabilitato il tutto, quel tratto di argine affascina in ogni stagione, sebbene verso la fine ci si ritrovi stanchi è impossibile non alzare lo sguardo da terra e non ammirare cosa ci circonda.

Per me è difficile correre solo alla domenica (anche questa settimana zero allenamenti), difficile ma non impossibile (almeno finchè la condizione tiene).
La voglia di correre non si cancella, rimane, e ritrovarsi nell'ambiente tira su il morale.
Mi sono presentato al via con la sola intenzione di corricchiare quella dozzina di km, invece l'appetito vien mangiando, le gambe hanno cominciato a girare, e fra alti e bassi ho terminato impiegando un minutino in meno dello scorso anno.
Buona soddisfazione finale a chiusura di questa mia annata CPT (non correrò la prossima ultima gara).

6 commenti:

theyogi ha detto...

se può consolarti non sei l'unico: conosco un tale che NON si allena per scelta, correndo esclusivamente le competitive domenicali... persino di 42km! scuole di pensiero... :)

Master Runners ha detto...

Bicchiere mezzo pieno, visto che anche al buio riesci a vedere!
;)

Anonimo ha detto...

la tua risalita si vede dal sorriso all'arrivo (vv foto su cpt corse)
buone corse ciao Rosa

giovanni56 ha detto...

@ Yogi - oddio, io vorrei allenarmi in settimana, ritorneranno tempi migliori.

@ Master - correndo riposato ed alla luce del giorno almeno riesco a vedere il bicchiere :)

@ Rosa - il sorriso era rivolto a Guido che tentava di inquadrarmi (e c'è riuscito bene)

ezio ha detto...

ciao giovanni56 , è la prima volta che scrivo, sono stato colpito dal tuo "grido di dolore". (praticamente mi è successo la stessa cosa,orari impossibili) , ma vedo che hai già trovato la tua strada. Si può correre anche col buio... per fortuna quì a padova è partita la corriperpadova serale che mi aiuta molto, tu hai verificato in restera che il vero runner che sei non molla mai:complimenti e auguri.ciao. ezio

giovanni56 ha detto...

Ciao ezio, benvenuto.
Bella l'iniziativa di Padova, la sto promuovendo e prima o poi ci capito anch'io. Per adesso ho un rallentamento, in attesa di tempi migliori intanto mi preparo un bel programmino 2011.