giovedì 13 gennaio 2011

Chi viene, chi va, chi si trasforma, chi esagera

Il Veneto podistico è vivo, ogni anno nascono nuove manifestazioni, qualcuna muore anche se ben rodata, qualcun'altra varia di molto.

Inizio con una ri-nascita.
Il 2 ottobre sembra ritornare la Maratona di Vedelago con la XXIV edizione; il "sembra" è d'obbligo, la manifestazione è inserita nel Calendario FIDAL Nazionale ma in giro non se ne sente parlare, nessun accenno in internet e niente volantini; vabbè che la data è ancora lontana però chi corre maratone se le programma all'inizio dell'anno, ed anche prima.
Per presentarla è necessario fare un po' di storia.
A Vedelago si è corsa una maratona (abbinata ad una mezza) fino a quando, nel 2000 in occasione del Giublieo e del cambio di secolo, assieme ad Assindustria Sport Padova, hanno proposto la Maratona di Sant'Antonio, con partenza dalla cittadina in provincia di Treviso ed arrivo in centro a Padova. Quest'anno Padova si vede in grado di fare tutto da sola, così stravolge il percorso e lo mantiene tutto all'interno della propria provincia ... ai posteri l'ardua sentenza.
Lo spirito organizzativo di Atletica Vedelago sembra in grado di riproporre la vecchia manifestazione, e visto che la vecchia data di fine Aprile oramai se l'è presa Padova eccoli provare all'inizio di ottobre, periodo che qua in zona viene dedicato ai lunghi in vista della Venice. Con quest'ottica, a mio parere, potrebbe essere interessante se ampliassero la varietà dei percorsi, e magari oltre ai soliti 42 e 21 km mettessero in mezzo un traguardo anche a 30 km. La zona di Vedelago non è che offra molto, il passaggio nel centro di Castelfranco Veneto ed il giardino di Villa Manin (dove in passato si transitava) rendono interessanti un paio di km, dura è arrivare a 42. Vedremo cosa s'inventano, in bocca al lupo.

Con dispiacere qualcuna ci lascia.
L'8 maggio a Sommacampagna (VR) ci sarà l'ultima edizione della Maratona del Custoza.
Non avendo mai partecipato non conosco ne percorso ne qualità dell'organizzazione, ne avevo sentito solo parlar bene così quest'anno ho deciso di iscrivermi.
Non correrò la maratona intera, potrei fare un bel lungo di una trentina di km oppure tirare "la mezza", dipenderà dalle condizioni del momento.

Un'altra maratona che cessa di esistere è Night Marathon di Jesolo; qua però il gruppo di Venice Marathon (un nome, una garanzia) ha preso in mano le redini, ed ecco la sera di sabato 21 maggio la prima Moonlight Half Marathon (qua il sito).
Nonostante il periodo caldo una mezza la si dovrebbe correre bene, il percorso merita, per cui anche qua partecipo.

Altra novità la Paradiso Run il 13 marzo a Peschiera del Garda (VR), 4^prova del neonato Circuito Triveneto Run. Alcune stranezze, organizza la SILCA Ultralite, società di Conegliano quindi molto lontana dal luogo di svolgimento; insoliti i 15 km e non si capisce bene se cross o asfalto, il volantino (eccolo qua)  forse è solo un anticipo in quanto parla quasi esclusivamente del luogo senza dare informazioni sulla gara vera e propria, tipo orari o costi.
Visto che nelle altre gare del circuito (FIDAL) i costi d'iscrizione sono ben superiori alla normalità l'impressione è di ... troppo business, per cui non mi vedranno.

3 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Divenire è una gran cosa.
Il no a Mirafiori lo sarebbe ancora di più, ma non accadrà.

theyogi ha detto...

il 28 sciopero generale, per non creare un precedente che in seguito travolgerebbe tutti i settori.... ehm, il nesso c'è eccome! ;))

giovanni56 ha detto...

Indubbiamente la FIAT e l'indotto hanno dato da mangiare a milioni di Italiani, solo che ora chi più è sazio più vorrebbe dettar legge; siamo noi che dobbiamo tagliargli i viveri, LA FIAT E' NOSTRA!
Toh, proprio il 28 non ho allenamenti:
Iniziamo la rivoluzione?

(quella della tabella, sto pensando di passare da 4 a 5 settimanali, poi magari anche 6)