domenica 30 gennaio 2011

Rustignè - Corsa dea Tornaressa, maratonina delle tre parrocchie

21 km non li correvo dalla Venice Marathon, eccoli alla fine di un periodo di carico.
Per me prima partecipazione a questa gara, una non competitiva di quelle "false", con premi di classifica (credo anche in denaro), quindi si corre davvero.
Parcheggi belli capienti, tanti partecipanti, sole coperto, non tantissimo freddo ("e se senti freddo, corri più forte!"), percorso "padano" quindi piatto piatto su stradine asfaltate, qualche sterrato, ed un breve argine sconnesso.
Considerato l'ultimo allenamento di venerdi mi aspettavo una stanchezza generale, ed invece non è arrivata; mi aspettavo una certa media finale, ed invece è risultata migliore di 20"al km; non potrei essere più soddisfatto. Anzi, la media poteva essere anche migliore se non avessi diminuito di proposito verso metà gara per paura di scoppiare, ritornando però ai ritmi iniziali negli ultimi 3 km.
Una stranezza, gli anni scorsi quando arrivavo sui terreni sconnessi (argini o simili su terra) riuscivo a mantenere stabile il ritmo, se non anche aumentarlo, quest'anno invece, nonostante mi stia allenando molto su terra, lo sconnesso mi frena e l'arrivo dell'asfalto è liberatorio.
3 ristori ben piazzati, dove ho preso del tè bello caldo (anche troppo), più quello finale e per 1,5€ (3€ per chi voleva 2 pacchi di tortellini) non potevo pretendere che fosse anche rifornitissimo.

Donatella, Belle e la sempre più sorprendente Wendy (a loro la foto d'onore in ambiente natalizio) si sono fatte la 6 km senza soste ne lamentele. Mi ha entusiasmato un cagnolino leggermente più grande di Belle che ha corso tutti i 21km accompagnando il proprietario, anzi spesso si fermava ad aspettarlo; i primi km li ho avuti al mio fianco, mi hanno distanziato quando ho diminuito, ed hanno tagliato il traguardo un centinaio di metri prima di me: applauso! Nell'osservare la sua corsa libera mi si apriva il cuore.

Adesso mi attende una settimana di scarico, con kilometraggi ed intensità ridotti, se il meteo non infierisce uscirò comunque tutti i giorni alternando sempre corsa a bici, in attesa di domenica prossima con la ripresa del Cicuito CPT.

6 commenti:

theyogi ha detto...

anche la mia luna oggi ha corso con me, e decisamente meglio, devo aggiungere! :D bello quando scopri di correre meglio di quanto t'aspettassi....

Anonimo ha detto...

Well done!
Ho scoperto questo blog da poco, ma lo sto trovando abbastanza interessante, per via di un bel mix tra narrazione e informazioni tecniche accurate (es. scarpe!)
Io vorrei "riscoprire" la corsa durante la settimana, dopo un acciacco al polpaccio (a fine settimana faccio regolarmente bicicletta).
Che sensazioni dà affiancare la bici provenendo dal podismo?
Saluti
Andreas

giovanni56 ha detto...

@ yogi - era uno spettacolo vederla, si fermava e sembrava dicesse:"dai muoviti!", alla deviazione fra 12 e 21 km era davanti ed ha preso la direzione giusta (e forse ha invogliato il tizio non molto convinto)

giovanni56 ha detto...

Ciao Andreas, benvenuto.
Abbino la bici alla corsa solo da una settimana e per ora non riesco a dire niente, sono mondi diversi pur compatibili. Adesso ho tempo per uscire tutti i giorni e l'ho inserita a giorni alterni per non martoriarmi ulteriormente la schiena. Per ora pedalo 1 oretta a ritmi alterni e lo considero più uno scarico, in seguito aumenterò. Certo che se ne fanno di km.

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Io ho partecipato l'anno scorso a Rustigné e mi ricordo che era una bella gara. Sono contento che tu abbia avuto sensazioni positive. Ci si vede a Preganziol anche se io partirò molto presto per fare 34 km.

giovanni56 ha detto...

@ Pasteo almeno una volta che io parto dopo e arrivo prima :)))