mercoledì 14 settembre 2011

quantità + qualità non formano Amore

Alcune mamme quando parlano del rapporto con i propri figli inseriscono questi due vocaboli:
quantità e qualità.
Ho notato che sono sopratutto le mamme lavoratrici, quelle obbligate a dedicare ai figli pochi minuti al giorno, ad asserire: "poco ma di qualità è meglio, piuttosto di molto e scadente"
Non sono d'accordo, frase ipocrita.
Anche il poco impiega un niente per diventare scadente.

Invece si relega in un secondo piano, dando per scontata la sua presenza, quello che deve essere il fattore più importante, quello che non concede sconti, l'Amore.
Amare veramente non è come andare al mercato, dove si ordina: "un kilo di mele, di quelle Delicio" (quantità e qualità).
L'Amore, il vero Amore, non si posa sul piatto di una bilancia, aspettandosi un equivalente che ne pareggi il peso.
L'Amore è di una sola qualità, quella massima.
Con quale quantità?
L'Amore è SEMPRE, è TUTTO.

A volte anche oltre i limiti fisici.
Come l'amore per la corsa, quel sentimento che ci fa mescolare quantità e qualità trasformandole in Maratona ed oltre, in ultra senza limiti.
Però, ribaltando il concetto, se pesi e misure non sono parametri validi, non è necessario affrontare una lunghissima distanza per essere innamorati della corsa.
La corsa fa "sentire appagato", la corsa regala il "proprio amore", in qualsiasi maniera (o distanza) uno la interpreti.

Bilance, metri od orologi non riusciranno mai a misurare l'Amore, in qualsiasi sua forma.
Io credo che se qualcuno usa costantemente questi termini di raffronto non è veramente innamorato, e sovente non riesce nemmeno a farsi un serio esame di coscienza essendo sopraffatto dal proprio "io".

5 commenti:

theyogi ha detto...

sicuramente nella quantità è più facile poi rintracciare picchi di qualità; io resto per una scelta consapevole e adeguata alle circostanze, fermo restando che non è affatto facile....

giovanni56 ha detto...

@ Yogi- la scelta più che consapevole ed adeguata molto spesso (non sempre eh) diventa opportunistica; è vero che non è facile ...

Anonimo ha detto...

X DOMENICA IL METEO http://www.ilmeteo.it/meteo/Dolo NON PROMETTE TANTO BENE... VORREI FARE UN LUNGO DA 30 KM (X PREPARAZIONE VENICE MARATHON) MA SE PIOVE MI SA CHE LO FARò A POVEGLIANO DOMENICA PROX E DOMANI VADO A FARMI UNA IMMERSIONE NEL CLORO...LO SO KE SE POI PIOVE ALLA VENICE ME LA BECCO PERò è UN'ALTRA COSA... BUONA DOMENICA A TUTTI,SALUTI,ALESSANDRO

giovanni56 ha detto...

@Alessandro - l'unica volta che ho corso a Dolo è stata la prima o seconda edizione, quindi una decina d'anni fa; in preparazione alla Venice io e mia moglie abbiamo fatto i 30km TUTTI sotto alla pioggia, bellissimi (sicuramente anche x la compagnia), è uno dei ricordi indelebili che ho.

Anonimo ha detto...

SONO ANDATO A DOLO A FARE I 30...MA ALLA FINE GIOVE PLUVIO MI HA TRADITO...ORMAI MI AVEVI CONVINTO CHE SAREBBE STATO BELLO SOTTO LA PIOGGIA E SOPRATTUTTO PIU FRESCO!!! UNA AFA TERRIBILE ANCHE QUESTA DOMENICA.... 3 ORE DI CORSA... VEDREMO SE ALLA VENICE STIAMO DENTRO LE 4.... buona preparazione a tutti,saluti alessandro