venerdì 13 gennaio 2012

Cari lettori, caro ignoto, prego astenersi.

Un blog appartiene al suo autore e lui può inserirci quel che gli pare, se a qualcuno non comoda leggerlo può benissimo cliccare altrove, questa si chiama pacifica libertà, prima fonte di quel rispetto reciproco che qualcuno ha violato andando oltre al rispettabile diritto di critica, offendendomi.
Non parlo di improbabili messaggi "spam", ma di veri interventi mirati, a cosa poi?
Questo MIO blog ha i commenti aperti a tutti, mi sono sentito costretto a chiuderli in un post e desidero vivamente non ripeterlo, sono pacato e mi incazzo raramente, sempre di risposta a qualcuno che mi si para davanti e lui per primo usa toni o modi arroganti ed offensivi.
Ho sempre accettato qualsiasi critica, le ho analizzate e fatte mie, le considero un modo per "crescere" anche adesso che ragazzo non sono più.
So bene di non possedere la Verità Assoluta, di non contribuire a diffondere "Il Verbo", ma di essere come voi che mi leggete ... umano, quindi distributore di opinioni e di errori, e questo MIO blog mi rispecchia fedelmente.
Chi mi conosce meglio dimostra di aver capito che questo periodo per me è particolare, è riuscito a palpare l'attuale nervosismo, si è reso conto che sono più "aggressivo" del solito, i motivi ci sono (e questo blog è proprio l'ultima ruota del carro), spero che tutto si risolva presto.
A chi non mi conosce invece dico: non c'è bisogno di inserire commenti offensivi, se proprio non vi va di leggermi ... chi ve lo fa fare?
Caro ignoto che sei arrivato a leggere fin qua, la tua idiozia è confermata dal fatto che pur disprezzandomi insisti nel leggermi (e nel commentarmi) senza aver di meglio da fare per trascorrere il tuo tempo.