giovedì 22 marzo 2012

La forza ... tiè!

Strana cosa la forza.
Sicuramente allenandola riusciamo a svilupparla, a farla crescere, però ognuno di noi se ne porta dentro di genetica, atavica, risultato di chissà quali alchimie chimiche.
La forza inconscia che hanno i nostri "vecchi" è qualcosa di fenomenale; introdotta in loro non da allenamenti ma da "guerre", e da selezione, chi non ce l'aveva era destinato a morire presto.
Mia madre sta usando tutta la propria, non è vinta, inconsciamente sta lottando, è uscita dal punto di gravità massimo e si è stabilizzata.
Non ha ripreso a muoversi, non riesce ancora a fare quel gesto in foto ed è ancora un po' troppo presto per indirizzarlo a lassù, però crediamoci.
Sicuramente la "mazzata" le ha provocato ulteriori danni cerebrali, intanto ha ripreso a far sentire la sua voce, e con rammarico delle vicine di stanza ....canta (inconsciamente).
Non essendo più necessaria la nostra presenza continua provo a riprendere a correre, per l'ennesima volta.

3 commenti:

theyogi ha detto...

corri per lei, viste le circostanze è il meglio che puoi fare.... ;)

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Io ricordo mio papà quando cantava il barbiere di siviglia mentre si lavava...e lo cantava anche bene tra l' altro! Tua mamma fa proprio parte di quella generazione di "tosti"...Son felice che un pochino stia meglio.Ciao

rosa ha detto...

auguri di cuore, un abbraccio
Rosa