domenica 13 maggio 2012

Carbonera Corre 2012

A Carbonera mai una via di mezzo?
Nei miei ricordi o giornate caldissime o temporaloni.
Oggi i meteorologi preannunciavano quasi la fine del mondo, tempeste e trombe d'aria; arriviamo a Carbonera con pioggerellina e voglia latitante.
Sbrigativa l'iscrizione (oggi i temerari non erano tantissimi), niente riscaldamento, acqua e vento avrebbero favorito l'esatto opposto, ci sediamo in auto.
15 minuti prima del via la pioggia smette, bene, giusto il tempo per sciogliere un po' le gambe intorpidite.
Degli 11 km ben 4 sono dentro al parco dello Storga, tratto molto bello su sentieri in terra infiltrati tra gli alberi, oggi veri pantani da affrontare con attenzione, e siccome non avevo particolari voglie di cadere ... con calma.
Arrivo tranquillo, ottima sgambata.
Mi cambio, ritorno al ristoro finale (lungo il percorso non avevo preso nulla) e ... plin plin ... riprende la pioggia, buona scusante per sostare un po' di più sotto alla tenda e scaldarsi lo stomaco con il ricco ristoro.
Graziati!
Un paio di negatività organizzative, la carenza di parcheggi (e se per caso c'erano non siamo stati indirizzati dagli addetti), così qualcuno si è ritrovato con l'auto "visitata"; ed un tratto con qualche auto di troppo (Via Ospedale Provinciale, incrocio via Biban) però dai, scusabili, con giornatacce come questa tutto diventa più difficile.

Oggi "Festa della Mamma", propongo questo spot pubblicitario carico di sentimenti, e lo dedico a chi pratica sport e proprio oggi si ritrova un groppo in gola:

1 commento:

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Almeno siete riusciti a correre senza la pioggia. Ma allora hanno aperto anche in questa occasione delle macchine? Cavolo però che rottura di scatole!
Ciao