martedì 1 maggio 2012

Primo Maggio - E' FESTA!!! (Caminà per Ciosa e Marina)

Che vita triste quella di coloro che vorrebbero eliminare le FESTE.

Voglio URLARLO, gioiosamente come fa la PFM in questo brevissimo estratto:
"Come SEMPRE è la FESTA di un leggero un uccello che và ...
e come SEMPRE è la FESTA  ...  DI CHI E'" 
ed è proprio bello ESSERE!
Oddio, oggi non è che mi sentivo andare proprio come un leggero uccello, però oggi SONO, o meglio SIAMO!
FESTA DEI LAVORATORI, alla faccia di chi vorrebbe eliminarla, ed in più FESTA PER SEMPRE NOSTRA, di Giovanni e Donatella, proprio oggi con valore aggiunto, NOZZE DI PERLA (andate a cercare), con colore da abbinare: acqua MARINA!

A Chioggia /SottoMARINA ho trascorso molte vacanze gioiose della mia infanzia, il percorso di oggi potrei correrlo ad occhi chiusi, magari facendomi guidare solo dagli odori.
Le città di mare hanno odori particolari, molto diversi da quelle di terraferma, ben riconoscibili particolarmente in questo periodo, con gli odori "vecchi" lavati via dalle ultime piogge e con quelli nuovi non ancora "marciti" dal solleone. La ciclopedonale lungo il Lusenzo odora di barena, il centro cittadino odora di auto, ma solo per poco, invece di correre lungo il Corso ho preferito allontanarmi in solitaria lungo la Fondamenta Canal Lombardo, dove i grossi pescherecci d'alto mare si mischiano ai piccoli natanti da laguna, dove l'odore è un mix fra pesce e gasolio, fra salsedine e reti esposte ad asciugare; e poi dentro alle calli, dove è sempre la salsedine a farla da padrona, e va ad impregnarsi nei muri assieme agli odori del pesce alla brace, o fritto che anche se lo senti alle 9 di mattina non ti fa venir il voltastomaco perché è odore puro, emanato da materia prima sempre fresca (davanti a casa mia ho un take-away cinese, e potete immaginare le diversità). Si attraversa l'Isola dell'Unione e si cambia, dopo un po' si passa sulla spiaggia, appena inumidita da 4 gocce di pioggia che ci avevano fatto un po' temere ma che si sono subito volatilizzate lasciandoci un sole coperto (per fortuna, altrimenti sai che caldo), uscito splendente nel pomeriggio ci ha arrossito comunque per bene.
Più di 3km di spiaggia sono stati ben sufficienti per la mia condizione attuale, ed ho concluso i miei 13km, mentre chi ha continuato per i 18 è poi passato per le "terre", gli orti dove si produce il famoso radicchio chioggiotto.
Ristoro finale ricco, dolci, salati, frutta e ....gelati; ed infine, dopo un'attesa questa volta "lunghetta", la fritturina di pesce. Lo so, l'ago della dieta del podista è andato su "veleno" però, ricordate? ... E' FESTA!!!
Primo Maggio, un mio collega di lavoro si chiamava proprio così, nome e cognome, AUGURONI!!!

1 commento:

GIAN CARLO ha detto...

30 anni gran traguardo !
Io tra poco ne faccio 20 ..ma tanto per la Fornero non ce ne bastano nemmeno 43... quindi buone nozze d'oro a tutti