domenica 1 luglio 2012

Passeggiata al fresco sul Monfenera, prime volte

Se la prima volta non si scorda mai, cosa ti resta dentro se di prime volte te ne capitano una dopo l'altra? (Un po' troppe)

Non mi era mai capitato al 1° luglio di aprire i balconi al mattino e trovarmi davanti un muro di nebbia.

Il dubbio di oggi: Mare o Monti?
FIASP di beneficenza in spiaggia al Lido o collinare a Pederobba/Monfenera?
Durante le nostre scorribande montane Donatella aveva letto uno striscione lungo la strada, ne è stata invogliata, e così oggi ha deciso lei: "Al fresco!", quindi COOOLPA SUUUAAA!!! :-)
Prima volta a Pederobba.
Fresco? Dove?
Monfenera ha 2 significati, o "marroni" o salita infernale; la strada asfaltata viene scelta dai ciclisti per i loro allenamenti più duri, figuratevi quali pendenze ci siamo sorbiti noi che siamo saliti e discesi per boschi, quelli dei marroni, tagliando i tornanti.

Prima volta che trovo questa scelta degli organizzatori: corsa/camminata FIASP con partenza dalle 8 alle 9, gara semicompetitiva con partenza alle 9:15 (di solito chi va piano viene fatto partire dopo). Noi abbiamo scelto la pura non-competitività e siamo partiti attorno alle 8:20, non so bene se poi c'è stato qualche ingorgo, avevo ben altro a cui pensare.
Molto bello il percorso, 12 km tutti dentro al bosco, solo qualche centinaio di mt d'asfalto.
Salite toste da subito, non avevo assolutamente voglia di strafare, quindi un misto di corsa/cammino già dal 1°km e così via fino allo scollinamento del 5°, poi discesa, in parte dolce, qualche tratto più ripido.
Attorno al 6° il fattaccio.
Vi è mai capitato che i presentimenti si avverano? Salendo avevo adocchiato le pietre dei sentieri ed avevo pensato: qua se cade qualcuno i tagli sono assicurati.
Breve tratto di discesa ripida, affrontata con calma ma forse troppo deconcentrato, metto il piede sx storto, con l'altro riesco a raddrizzarmi, riappoggio il sx e mi va ancora storto, il destro mi tiene in piedi, ancora il sx storto, evidentemente oramai aveva preso la piega, non riesco a fermarmi, cado.
Prima volta che ho una distorsione alla caviglia sx, alla dx mi era già capitato e so bene cosa fare e cosa non fare.
Il malleolo si gonfia subito, ho un taglio profondo al ginocchio, spalla e braccio sbucciati, si fermano un po' di persone e vorrebbero chiamare i soccorsi: "ASPETTATE !!!" sarebbe la prima volta che rientro in ambulanza.
NON DEVO TOGLIERE LA SCARPA, altrimenti si gonfia tutto e non la rimetto più, se riesco a ritornare in piedi significa che la cosa non è gravissima, ci provo, riesco a riprendere corricchiando, provo molto più dolore nel camminare. Pian pianino arrivo ad un ristoro/punto acqua (ce n'era uno ogni paio di km), mi lavo il rivolo di sangue che è uscito da ginocchio: azzzz, che taglio! Ho buon sangue, si ristagna subito.
Nelle brevi salitine seguenti non riesco a correre, il piede non spinge più, troppo dolore, mentre nelle dolci discese riesco a corricchiare, stringendo i denti.
A 2 km dal traguardo incontro Donatella, che ha camminato i 7 km con le cagnoline, decido di camminare anch'io ma il dolore aumenta, insopportabile, riprendendo il passo/corsa e riesco a terminare.
Il masochismo può essere sano? No, se il dolore è boia.
Gran da fare per gli infermieri, stessa cosa capitata ad altri, uno lo portano via in ambulanza.
Disinfettate ferite e applicato ghiaccio vado al ristoro, melone e anguria in gran quantità, è la prima volta che non mangio solidi.
Non riesco più a camminare, tolgo la scarpa, in un attimo la caviglia diventa come il melone che ho appena mangiato.
Donatella va a prendere l'auto, è la prima volta che non mi cambio, è la prima volta che al ritorno guida lei.
Mesto e doloroso rientro a casa, ci eravamo portati dietro tutto l'occorrente per un picnic in montagna, il primo di questa stagione.
A casa ho il coraggio di guardare il Garmin, mi dice che nonostante tutto il km più lento è stato proprio il 1°, a 12' al km, mai corso così lento.
E per terminare l'ennesima, prima volta in vita mia che uso le stampelle.

E i marroni del Monfenera?
No dai, con tutte 'ste prime volte almeno quelli non me li sono rotti.

4 commenti:

Manuela Sartor ha detto...

cavoli! Mi dispiace proprio. Spero che la cosa si risolva in maniera veloce. Cosa ti ha detto Donatella? Che non devi fare più il ragazzino???? :)

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Ti auguro di recuperare presto. Sono cose che capitano a chi piace correre in montagna
:-)
E poi ricordati che ad agosto potrebbe esserci l' ultimo TA della stagione con 2 percorsi. Sarebbe la prima volta ancge questa...un trail autogestito con 2 percorsi!!!Ciao e in bocca al lupo!!!!!

AlExGeRoNaZzO ha detto...

E che caspita!

giovanni56 ha detto...

Grazie a tutti!
@ Manu, come mai l'hai indovinata? :))