venerdì 10 agosto 2012

Ritorno ...

... ero depresso ... ritorno or ora dalla Turchia ... sono andato a trovare un tizio conosciuto in internet ... fatalità ... fa il farmacista ...
okkio, fra un paio di mesi sarò pronto alla grande.

La butto in ridere stendendoci un velo, veramente pietoso sotto tutti i punti di vista.
Sopra a quelli che gli hanno girato attorno invece il velo glielo stenderei di asfalto; non è finita qui, spero che l'indagine sia in mani di Magistrati volonterosi.

Ho avuto il benestare per correre "sul serio", e non più "corricchiare" (valla a capire la differenza).
Sono trascorsi 40 giorni dal fattaccio, perché i dolori spariscano ci vorrà ancora qualche mesetto di "riassestamento" (sempre che spariscano); per ora si sommano lo snodo della caviglia rimasto "lasco" ed un paio di rigonfiamenti rimasti belli sodi, ad indice che qualcosa si è rotto ed ha cambiato di posizione; comunque non sono dolorosi ne al tatto ne con i movimenti.
Avevo iniziato a correre con 1 minuto e poi avanti a gradini, diventati vere e proprie scalinate, risalite a "step alti", pian pianino sono arrivato alla mezz'ora; questa lenta progressione mi ha anche fatto riprendere abitudine al gran caldo di questi giorni, che continuo preferire al freddo invernale.
Adesso "riacquisterò" l'ora ed inserirò un po' di velocità, sempre in percorso piano e più possibilmente liscio, perché comunque basta che il piede vada un attimo "per i fatti suoi" ed ecco che immancabile arriva la fitta, dolore che per fortuna sparisce in pochi secondi.

Canzone del giorno?  Go... go Johnny go .... Johnny be goode ....
Versione? : Ritorno al Futuro! (sempre in tema di ritorni)

4 commenti:

theyogi ha detto...

cmq terrei la cavigliera per correre, se ne trovano di poco invasive.....

giovanni56 ha detto...

yogi - eh si!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

io dico GO JONNY GO GOOO GO JONNY GO GOOO
Con il giusto recupero ce la farai di certo a riprendere a correre. Ma dai raggi cosa risulta rotto?
Ciao e buona domenica

giovanni56 ha detto...

@ Alberto - con i raggi si vedono solo le ossa rotte, e se sono riuscito a correre 6 km dopo l'incidente significa che non avevo quel danno. Il fisio dice che il "lasco" è provocato dal danneggiamento di legamenti e cartilagini. Tempo e pazienza.