domenica 9 settembre 2012

Roncade - Corriestate 2012 - seteee!!!

Classica ripresa del Circuito CPT dopo la pausa d'agosto, a Roncade ci si va o per preparare le maratone autunnali, aggiungendo un'altro tot ai 19km, o per "dare tutto" sugli 11km, o per godersi le campagne nei 5km.
Negli anni sempre presente il caldo, caldo e caldo.
Solitamente le gare CPT hanno organizzazioni ottime, stavolta ho un appunto, serio.
Primo ristoro dopo il 5°km, ci sono arrivato in piena crisi di sete, con la gola riarsa, e sappiamo che quando arriva lo stimolo della sete oramai è troppo tardi, il corpo è disidratato. Non avevo pensato ne di bere prima della partenza, ne di portarmi liquidi al seguito, in queste corse da "un'oretta" mi era sempre stata sufficiente prima la colazione a casa (comunque abbondante di liquidi), poi l'acqua fornita lungo il percorso, stavolta no. Nei km seguenti c'erano 2 canne d'acqua lasciate aperte, logicamente affollatissime, ma oramai ... la pasta era stracotta ... e la frittata fatta, reminiscenze di domenica scorsa? Non chiedo altrettanta sovrabbondanza (anche qua 3,5€ con pianta di ciclamino), ma solo acqua.
Peggio ancora nel percorso breve dei 5km fatto da Donatella, nemmeno 1 ristoro, domanda: "ma volete proprio farli morire 'sti ragazzini e 'sti camminatori?" Per fortuna lei si porta sempre dietro l'acqua per le cagnoline. Anche lo scorso anno avevo segnalato la stessa identica cosa, e diventa una recidiva che mi fa guardare intorno ... di corse in giro ce ne sono tante ... da scoprire.
Sono troppo critico? Ho la sensazione che altri questa scelta l'abbiano già fatta, non mi è sembrata esserci la solita fiumana di partecipanti.
In corsa veder patire più di me, attorno a me, coloro con i quali solitamente mi gioco gli ultimi km, non mi ha dato soddisfazione, e non posso nemmeno dire che questa "vittoria" di oggi contro di loro mi ha lasciato con l'amaro in bocca, si è asciugato anche quello.
Essì che ieri sera non ho cenato pesante.
Comunque, di positivo, dopo 2 mesi ho abbandonato la cavigliera elastica, e la "tenuta" è stata ottima anche nelle buche dei lunghi tratti di campagna.
Vi lascio, vado a bere:

1 commento:

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Ricordo anch' io la sofferenza del 2009 con un caldo boia e i ristori scarsetti. Poi anche correre sotto la piomba del sole e in mezzo ai campi aumenta la sensazione del caldo. Infatti non l'ho più corsa ma mi sono indirizzato a San Fior che non é niente male. Ciao Giovanni buona settimana...