domenica 20 gennaio 2013

Senza valicare il confine fra benessere e danno

"Bravo Giovanni, in settimana hai voluto sbilanciarti presentando la Montefortiana?"
E giù ... prima la neve, adesso l'acqua!
Uffa! Non abbiamo proprio feeling con questa manifestazione.

Può capitare che il maltempo arrivi quando sono già in corsa, ed allora, bagnato per bagnato, vado avanti; però partire da casa pensando che ad un'oretta da qua, in zona collinare, potrebbe anche nevicare .... allora no, stop!

Scusanti per "non fare" ne troverei sempre, oggi ad esempio sarebbe stato un problema anche il portarsi in giro le cagnoline (che ci accompagnano sempre eh!), però è sopratutto la voglia di uscire quella che manca, me ne sto troppo bene qua, dentro a casa, all'asciutto, al calduccio.
Chi me lo fa fare ad uscire?
Quali soddisfazioni trarne, solo il dire "l'ho fatta"?
Embè? Dire "non l'ho fatta!" non mi rammarica o sminuisce proprio per niente, anzi, riflettendoci, potrebbe essere proprio questa la prova di vera forza.

A volte mi chiedo se sono vero amore, vera passione, quelli che provo per la corsa.
Il vocabolo "passione" potrebbe essere "sentimento capace di dominare l’intera personalità", "trasporto amoroso incontenibile" ed anche "inclinazione, interesse vivo per qualcosa", però si può trasformare in "grave patimento fisico, dolore, sofferenza morale" insomma ... "passione di Cristo".

In questo periodo la corsa per me è una cosa "neutra", fa parte della mia vita però non in maniera preponderante, riesco a scindere, a distaccarmi, a porle davanti molte altre cose. Invece quando si è innamorati cotti non ci si riesce, e sinceramente provo delle perplessità verso coloro i quali non riescono a parlare d'altro, verso quelli che ..."ad ogni costo", mentre io mi ritrovo immerso in tante altre cose che mi procurano piaceri diversi (e non scendiamo nel pornografico).

Un qualsiasi tipo di "amore" è qualcosa che si trasforma con il trascorrere del tempo, con il passare degli anni; a volte svanisce, altre volte si consolida in maniera diversa, ed in questo caso diventa ancor più duraturo.

E dire che eravamo anche iscritti,
però la Montefortiana ci sarà anche il prossimo anno,
mentre adesso provo più piacere andarmi a rileggere questo,
le chiappe le alzerò un'altra volta.

2 commenti:

theyogi ha detto...

io dico che il vero amore non cambia mai, a dispetto di tutto: ma noi sì che cambiano, per fortuna o purtroppo.... :D

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Passione significa anche saper rinunciare quando si è meno motivati per ritornare dopo ancora più appassionati!!!Ciao Giovanni