lunedì 18 marzo 2013

Parole d'altri

Di corsa praticata in questo momento è meglio che lasci parlare qualcun' altro.

A volte in internet trovo delle frasi che sembrano scritte appositamente per me, a volte l'autore è citato ed allora lo riporto, altre volte è anonimo, ed allora la frase diventa ancora più "mia", come questa per esempio:

Corro abbracciando strade e campi con lo sguardo,
li misuro in pensieri,
tutti quelli che ho impresso nell'asfalto, nella terra, nell'erba, nelle nuvole,
nelle scie biancastre degli aerei che volano lontano mentre - con la testa inclinata -
mi lascio accecare dal sole, accarezzare dal vento,
mentre fisso per sempre nella mente quel frangente,
mentre mi appunto mentalmente di richiamare quel ricordo quando ne avrò più bisogno.
Corro raccogliendo pensieri abbandonati all'autunno, all'inverno;
li raccolgo, li osservo, li accarezzo, li curo, ne semino di nuovi, e ...
continuo a correre, aspettando il giorno in cui li riprenderò con me.


Questa invece parla della "corsa della vita":

Molti corrono dietro alla felicità
senza rendersi conto che non è questione di correre,
ma di sapersi fermare a guardarsi intorno
e soprattutto dentro.
(Simona Barè Neighbors)


In attesa che siano terminati gli interni vi lascio ... dal gazebo:


Nessun commento: