venerdì 12 aprile 2013

Liberi!


Vi parlavo delle similitudini fra due mondi che sembrerebbero agli antipodi: la Polinesia ed il luogo dove abitiamo ora.

Alcuni dei momenti più emozionanti del nostro viaggio in Polinesia li abbiamo trascorsi quando nell'atollo di Rangiroa andavamo al Tiputa Pass per vedere le “danze” dei liberi delfini.
Non i delfini telecomandati dei luna park nostrani, ma “l'esplosione” di vere libertà.
Al tramonto, quando la marea in uscita dall'atollo si scontrava con le onde dell'oceano, magari con l'aggiunta di un po' di vento ecco che si formavano dei cavalloni … e loro spuntavano, per saltarli, per giocare fra di loro, svolazzare, avvitarsi nell'aria … liberi, quasi impossibili da videoriprendere, sbucavano fuori sempre all'improvviso in posizioni differenti, brevemente.
Emozioni simili a quelle che abbiamo provato ieri quando nelle vicinanze di casa abbiamo visto aggirarsi liberamente dei caprioli. Discesi dai boschi, probabilmente tranquilizzati dal termine dei rumori dei lavori e del viavai di persone, anche loro … liberi.
E siamo venuti a sapere che gli anni scorsi, in primavera, le cerbiatte per partorire hanno scelto un posto a pochi metri dalla nostra recinzione.
Le stiamo attendendo.

2 commenti:

Abro ha detto...

Attenzione a non toccare i nati! La madre li abbandona se sente odore di estranei. A dei miei vicini è toccato tirar su il cucciolo con biberon ... per evitare che morisse di fame.

giovanni56 ha detto...

@ Abro - ciao, si lo sappiamo :-) ci sono anche dei cartelli di avviso qua in giro. Comunque massimo rispetto per la natura, nemmeno tenteremo di avvicinarci, speriamo solo di ... cogliere l'attimo.