sabato 5 ottobre 2013

Piriformi

Alla fine ho calato le braghe davanti all'omone.
Un'oretta di ditone infilate nei piriformi (Wikipedia) ed ha sciolto le contratture, adesso a farla da padrona è il dolore degli ematomi che ne sono derivati.
Come predetto da Yogi (ESSO vede e prevede :-) c'è anche un inizio di infiammazione ai due nervi sciatici, le contratture premevano proprio su di loro. Qualche punturona antiinfiammatoria, una settimana di riposo completo (farò 'sto sfrorzo), e dovrei ritornare fresco come un fringuello.
Certo che starsene sdraiati sul divano davanti ad un caminetto acceso, con nelle orecchie il solo scoppiettare della legna (pellet) è tutt'altra cosa rispetto che avere un continuo brontolio di auto fuori dalle finestre; un relax che ... produce al sonno.
Ma prima di riaddormentarmi cerco in internet gli esercizi di rinforzo per ricominciare.

4 commenti:

theyogi ha detto...

esso ci passò, e con molto più periglio... :)

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Addirittura punture?! Non basta il riposo? Anch'io ho avuto qualche problema tempo fa. Riposo e stretching il rimedio!

rosa ha detto...

ne sò qualcosa anch'io di piriformi!?! ma a 15gg da una maratona prova ad immaginare il mio stato incazzatissimo!
ciao

giovanni56 ha detto...

ciao Rosa, se sono "solo" contratture in 1 settimana riesci a fartele sciogliere e recuperare al 100%, se invece sono altre cause posso solo augurarti il più grande IN BOCCA AL LUPO. Comunque, guardando avanti, ho trovato degli esercizi per rinforzare i glutei, e mi sono messo di puntiglio per ricavarmi il tempo per eseguirli (magari al termine di un allenamento ... un "misto stretching")