martedì 31 dicembre 2013

2013, cala un sipario...

... e se ne apre un'altro.
Per la serie: "Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma" (citazione forte ma precisa) tradizionale post di chiusura d'anno fra passato, presente e futuro.

Non riesco a risalire alla data precisa d'apertura di questo blog, circa una decina d'anni fa, poi chiuso per un po' e riaperto a giugno 2008.
Nel frattempo molto è cambiato, nella mia vita due fatti radicali: la cessazione del lavoro ed il cambio di casa; anche la tecnologia che mi circonda è cambiata, meno "profondamente", comunque va ad incidere nella quotidianità.
Per condividere le info brevi hanno preso piede Facebook e Twitter, ed ecco che un po' tutti i blog (assieme ai forum) si sono appannati dietro ad una comunicazione più veloce, più diretta, che fagocita ed abbrevia i ragionamenti e le riflessioni, sia per chi li esprime sia per chi li legge; in tutti e due i lati è diventato difficile gestire l'enorme flusso d'informazioni che ci si presentano davanti quando si entra in rete con un qualsiasi terminale, cellulare o pc. Ne risente un po' tutto il mondo dei blogger meno tecnici e più personali, dei diari aperti "al mondo", gestiti dal curatore come meglio gli pare, come questo cui ho dato un'impronta più podistica, inserendoci a latere anche fatti strettamente privati. Un diario "Di Vita" (ciao Marco :-) sarebbe da scriverlo tutti i giorni mentre, se si va per argomenti, possono arrivare dei periodi vuoti, così se mi viene a mancare la corsa, come adesso, si affievolisce la tematica.

In attesa della Risonanza Magnetica del 3 gennaio intanto la "posizione eretta" l'ho riconquistata, a segnale di nulla d'estremamente grave, però ... pazienza, per riprendere a correre attendo l'esito dell'esame.
Intanto la vita continua, ed il tempo si riempie con altre cose altrettanto interessanti.
Ed allora "Giovanni corre" si trasforma, ritornando a quel più ampio "Giovanni56" degli inizi.
Cambia anche l'immagine che lo introduce, legata ora alle "mie montagne" attuali.

A bilancio di questo 2013 ecco 33 partecipazioni a corse (17 nuove), molte meno degli anni scorsi. Come chicche la TransCivetta, la TransPelmo, ed alla pari (di fatica e di sensazioni) un Trail Autogestito con il gruppo messo assieme da Pasteo.
Nuovi i percorsi d'allenamento, entusiasmanti, e conseguente svogliatezza nello spostarmi altrove.
Lunghe soste causate dal trasloco e dalla schiena, e queste ultime mi fanno riflettere, non avendone mai avute due così ravvicinate (e dolorose).
Cosa ne seguirà? ... stay tuned :-)

I siti più tecnici invece mantengono il passo, anzi incrementano, nel 2013 il Calendario registra un +44% di visitatori rispetto al 2012, che sono andati a leggersi ben +84% di pagine, a significare che è diventato un contenitore di utility per il Podista, anche a livello nazionale e non solo Veneto. Una media di oltre 2000 visite giornaliere (punta max 4187) dà solo soddisfazione. Anno trascorso quai costantemente al PRIMO posto della classifica Shinystat inerente i visitatori di siti a tema Sport/Atletica, solo qualche rara giornata sceso dal vertice, mai più giù della terza posizione. Ed allora ratatatam (rullo di tamburi), ssioorre e ssiiorri, prima novità, si apre il sipario sul portale PodismoVeneto.it.
Il preciso giorno di Natale è una data statistica da annotare, ha segnato l'identico (i-d-e-n-t-i-c-o!) numero di accessi fra PC fissi e cellulari, a segnale dell'arrivo di un Babbo Natale "tecnologico". Sommandoci anche gli accessi da Tablet (1/8 del totale) ecco che il "reparto mobile" chiude queste singole giornate finali dell'anno superando abbondantemente il "fisso".
Questo fa guardare al futuro, ad un impegno nel mondo delle APP sia Apple che Android, appaiati nel numero di accessi da cellulari, mentre nei tablet annoto la supremazia della "mela", circa 10 a 4.
Sto imparando cose nuove, qualcosa è già nato e lo sto sviluppando, sarà un'ulteriore vera "utility" novità per i podisti (eh eh, finora non è stato inventato proprio tutto, e la fantasia non ha limiti),
mi ripeto ... rimani sintonizzato :-)

Ah, il MIO Babbo Natale mi ha re-indirizzato verso la strada musicale, è scesa dal cielo una STRATOCASTER O-R-I-G-I-N-A-L-E, B-E-L-L-I-S-S-I-M-A, adesso sta a me ... farla vibrare.

L'anno chee staa arrivaaando 
tra un anno passerà
ed io mi sto preparaando ... 
saranno tante le novità!
AUGUURIII!!



3 commenti:

nino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
theyogi ha detto...

ti cerco, su twitter, ma non ti trovo.... :) un abbraccio, giovà!

nino ha detto...

Un felice 2014 e in bocca al lupo per il 3 gennaio (ormai passato)
ps
mannaggia al T9