mercoledì 26 febbraio 2014

Districarsi fra Organizzatori e organizzatori

Sono in contatto con molti Organizzatori Veneti ed anche Nazionali, con alcuni ho instaurato ottimi rapporti; inoltre incoraggio, sprono, ed aiuto nuovi eventi; quindi "conosco" sia Organizzatori agli inizi sia Organizzatori al TOP del panorama Nazionale.

Per meritarsi l'iniziale maiuscola non è necessario mettere in piedi una "grande" corsa, non una manifestazione che "faccia numeri" (partecipanti, incassi, indotto, ecc.), per me basta molto meno.

Nel Calendario inserisco TUTTE le corse e marce Venete, un migliaio in un anno, pubblico i volantini che circolano (approfitto per ringraziare chi me ne procura), di molte reperisco i regolamenti, programmi, percorsi, info dettagliate.
Inoltre, in Calendari collaterali, amplio la visibilità a molte corse Nazionali.
Con il trascorrere degli anni sono diventati tanti, veramente tanti, quelli che con molto anticipo mi avvisano direttamente dello svolgimento della loro corsa e successivamente, quando è pronto, mi inviano il volantino.

Dopotutto non faccio altro che ampliare la visibilità delle loro corse ai 70/90.000 lettori mensili (numero variabile a causa delle stagionalità che influiscono sul nostro sport), e per farlo adotto molti metodi, primo: inserendo semplicemente la corsa all'interno del Calendario, e qua i primi ostacoli li supero agevolmente; secondo, inserendo il volantino o le ulteriori info in una pagina dedicata, e qua gli ostacoli si alzano.

Per alcune corse incontro ... il vuoto. Ne volantini, ne siti internet, ne dettagli.
Arrivando in prossimità delle date, e non trovando ulteriori info a quelle di base, quando trovo un indirizzo mail contatto direttamente gli Organizzatori, in buona fede credendoli tutti con la O maiuscola.

Per molti si apre un nuovo canale di comunicazione e cortesemente mi inviano quanto richiedo.
Per altri mi si apre ... : "il mondo degli ultimi" (e non come importanza della corsa).

Alcuni mi inviano una paginetta striminzita senza nessun dettaglio utile, altri "si inventano" al volo dei volantini colmi di errori pacchiani; altri ancora scannerizzano in modo osceno (se affidassero l'incarico ad un bambino di 5 anni ci riuscirebbe meglio); alcuni (pochi per fortuna) non mi degnano di una risposta.

Sia chiaro, "non mi credo di essere" nessuno, capisco di essere l'ultima ruota del carro (la penultima dai, c'è chi lavora mooolto peggio di me) dopotutto ... peggio per loro, però preferirei mi rispondessero anche con un: "vaffa...".
Chi non risponde alle e-mail non lo capisco proprio, specialmente se della corsa ne fa il proprio lavoro.

Nessun commento: