lunedì 17 febbraio 2014

E giù ... botte

Ulteriore stranezza della lingua italiana: "botte" è quella dove si mette il vino, e "botte" sono le pacche che si ricevono o si danno (addirittura una è al singolare e l'altra al plurale).

Periodo con fisicità che segue pari pari il meteo, si apre uno spiraglio di sole e subito dopo ritornano le nuvole e le piogge.
Ho ripreso a correre, avevo inserito Lovadina per ritornare ai 13 km, ed ecco che giorno prima ... patapunfete, ruzzolone giù per una rampa scale, ammaccature lungo un po' tutto il lato destro ma, di peggio, di riflesso, contraccolpo al lato sx della schiena.
Quindi a Lovadina ci sono andato solo per camminare e adesso ... ri-ri-ristiamo a vedere.
Programmare qualcosa?
Sono indeciso fra Lourdes o Fatima (su Medjugorje si attendono decisioni "dall'alto")

1 commento:

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Come diceva una celebre frase del film Il corvo:non può piovere per sempre
;-)