domenica 22 marzo 2009

Maserada - Corsa lungo il Piave


Oggi a Maserada terzo atto del Circuito CPT.
Una splendida ed inco-raggiante giornata primaverile ha accolto numerosissimi partecipanti, difficili da quantificare; salendo su un muretto lungo la strada della partenza il colpo d'occhio sui 300mt dietro di me era un'impressionante brulicare di teste saltellanti.

Ottima l'organizzazione del Gruppo Piè Veloce, con parcheggi molto ampliati rispetto allo scorso anno, ma ugualmente colmati; zona servizi ben attrezzata; pochissimi incroci; 2 ristori lungo il percorso (dove sono passato dritto) con grande ressa a quello finale, però con molti addetti alla distribuzione.

L'immagine d'apertura la dedico al percorso dei 12km, piatto ma non veloce, con poco asfalto, tormentato da uno sterrato molto irregolare che consigliava di non spingere al massimo per evitare possibili guai, in parte dentro alla golena del fiume Piave ed attraverso l'Oasi Naturalistica del Codibugnolo, con la sua miriade di alberelli appena piantati che fra un po' di anni diventeranno un salutare bosco. Oltre a questo percorso ne sono stati approntati anche uno di 5km, dedicato come al solito ai ragazzi, ed anche uno di circa 19km scelto da un gran numero di partecipanti; il bivio era un paio di km dopo la partenza, e quando sono passato io ci siamo divisi equamente per le due direzioni.

Ho interpretato la gara come mera ricerca di punteggio per il circuito. Come al solito sono partito "generosamente" con primi km attorno a 4'10, poi il solito calo mi ha portato ad un minimo di quasi 4'50, e l'altrettanto solito ultimo km in volata sotto i 4'. Alla fine una media di 4'30, accettabile tenendo conto delle insidie del percorso, perfettamente in sintonia con le due tappe precedenti del circuito.

Prima della partenza veloci saluti con Silvano, Andrea e Pasteo, questi ultimi ben carichi e concentrati sulla prossima Maratona di Treviso, FORZA RAGAZZI! Oramai ci siete!

10 commenti:

Mic ha detto...

Ciao Giovanni, ho corso anch'io a Maserada. avrei voluto salutarti, ma non ti ho visto; ho visto una signora con un barboncino e ho chiesto se era di Giovanni, ma mi ha risposto...Penelope. Ho trovato il percorso di 19km duro, ma sono rimasto contento di avere potuto fare il mio allenamento alla perfezione. Solo in queste gare non mi piacciono le partenze anticipate e mi hanno dato molta noia le persone incontrate nei tratti stretti. Ti saluto!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Bel clima davvero ma nel percorso dei 19 ci sono stati punti un pò discutibili...Spero che la prossima gara possiamo fare 2 chiacchere con più calma ma oggi quando mi hai visti ero posseduto da Paolo Guerra dell'atletica valdobbiadene che é davvero un personaggio ipnotizzatore grazie alla sua grande dote di parlare...parlare...parlare...parlare
...parlare...parlare!
Ci si vede dopo la Trevisomarathon. Grazie degli auguri.Ciao dal Pasteo

andrea ha detto...

ciao giovanni complimenti per i tempi della corsa e grazie per l'incoraggiamento di domenica prossima (spero vada tutto bene e soppratutto che il tempo sia clemente).
concordo con il percorso molto bello, ma impegnativo, con alcuni tratti da stare attenti a possibili distorsioni e varie

giovanni56 ha detto...

Ciao Mic, mi dispiace per l'inconveniente dello scambio di ...cagnolino :-), sarà per la prossima volta. Quello delle partenze anticipate è uno dei mali che purtroppo dobbiamo portarci dietro, oggi sono arrivato alle 8 e c'era già gente lungo il percorso. Avessero almeno l'accortezza di spostarsi quando ci sentono arrivare da dietro ...

giovanni56 ha detto...

@ Pasteo - Toglimi una curiosità: di quale manifestazione stava parlando così infervorato positivamente il tuo amico Paolo?

giovanni56 ha detto...

@ andrea - DAI, per domenica sei pronto bene ... sbaglio o meglio del solito? O almeno con meno problemi fisici delle altre volte?

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

All'inizio era un pò scocciato che non faccio la cronoscalata di Valdobbiadene perché cade nello stesso giorno della 10 miglia del montello ed io voglio fare quest'ultima che in vista della Cortina Dobiacco che sarà 2 settimane dopo mi sembra più adatta.Lui comunque parlava di una corsa a tappe di una settimana in val di fassa ma non capiva che io ho i genitori un pò anziani che stanno male e non posso prendermi il lusso di sprecare dei preziosi giorni di ferie. Comunque Paolo é una grande persona il fatto che sia un "gran ciàcòlon" é solo dettato dal suo carattere e la sua grande passione per la corsa. In alcuni casi però esagera:-)))))

andrea ha detto...

mi sento bene fisicamente, ma la prepazione e' quella che e'(venendo dal periodo invernale).comunque dipende da come si vede il bicchiere;se pieno ( e' gia'un successo fare una maratona).se vuoto........ ne parliamo domenica pomeriggio (anzi spero di no )

guido ha detto...

Ciao a tutti
in primis molti complimenti a Giovanni per i molti ottimi post che io leggo sempre volentieri.
Informo che alla corsa di Maserada hanno avuto la bellezza di 3500 iscrizioni circa, troppi per l'organizzazione che ha lavorato per almeno 500/1000 in meno. Vedi logistica e ristori.
Domenica, in attesa del vostro arrivo (se non diluvia) mi farò la 10 km
Allora in bocca al lupo!
Guido

giovanni56 ha detto...

Ciao Guido, grazie per l'intervento.
Domenica non ti ho visto, ti sei nascosto fra la tantissima gente? :-))
Quando pubblicate sul sito CPT le classifiche per categorie del percorso medio?
Le sto attendendo con molta curiosità.