mercoledì 26 gennaio 2011

L'importanza dell'umore

Come si può definire un fotopatico all'incontrario?
La luce che il sole regala (quand'è che ci faranno pagare anche quella?) mi dà stimoli sia per correre sia per la scrittura.
OGGI SOOOLEEE!!!

Gli allenamenti crescono d'intensità e di qualità, è molto diverso eseguirli sempre al mattino senza problemi orari. Riesco a fare un buon riscaldamento, una parte tecnica molto varia, il defaticamento ed una buona dose di stretching finale. Quello che in precedenza comprimevo dentro all'oretta adesso si espande in quasi 2 ore, alle quali aggiungo pomeriggi di tutto riposo o con minime faccenducole.
Per ora gli allenamenti settimanali sono 4 e nei giorni "buchi" da questa settimana ho inserito un'ora di bici (ringraziando sempre il sole) ed un'altra mezz'oretta di stretching.
Per aggiungere un'altro allenamento sto aspettando che sia gli stiramenti metodici, sia il caldo che prima o poi arriverà, riescano a sciogliermi un pochino attenuando il blocco iniziale alla schiena (almeno spero); quella decina di minuti di riscaldamento, prima dello "scioglimento" totale, sono veramente tragici, ho un'estrema rigidità del dorso e le gambe non vogliono proprio saperne di girare; poi di colpo ritorna la fluidità, quasi qualcuno all'improvviso mi aggiungesse dell'olio nelle vertebre.

Strano, dovrei demoralizzarmi andando a rileggere i tempi che staccavo nelle ripetute del mio periodo migliore, non ritorneranno più i 3'40 sui 7x1000, ed invece la cosa mi stimola, sono curioso di vedere a che punto terminerà (o si farà più arduo) questo lento ma costante miglioramento.
Fino a quale punto mi condurrà questo SOOOLEEE!

Nessun commento: