domenica 13 febbraio 2011

Noventana - Mascherata tra le ville di Noventa Padovana


Nel nostro andirivieni domenicale fra le provincie di Treviso e Padova, alla scoperta di manifestazioni che finora non abbiamo mai corso, oggi abbiamo scelto questa "mascherata". A dire il vero di maschere ce n'erano ben poche, una decina comprese Belle e Wendy, oppure erano talmente ben "mascherate" che non le abbiamo notate; il periodo di carnevale è ancora lontano e manca il "clima".

Alcuni credono che la Riviera del Brenta sia solo quella che si percorre con la Venice Marathon o con la Maratonina dei Dogi, invece il corso d'acqua va ben oltre ed i ricconi Serenissimi sono andati a costruire le loro ville anche dopo Stra.

A Noventa Padovana ce ne sono alcune, grandissime (alcune le vedete nelle foto), ed oggi abbiamo attraversato i loro parchi, siamo andati ad immergerci in polmoni di verde, veri e propri gioielli con incastonati immensi smeraldi secolari.

Tantissimi partecipanti, non saprei quantificarli visto l'orario di partenza libero, ben distribuiti fra i 7, 14 e 22 km.
Io ho corso il lungo aggiungendoci altri 3km per arrivare a quanto avevo in programma, e non mi sono mai ritrovato da solo.
Praticamente le ville erano posizionate sul percorso dei 14km e nei rimanenti abbiamo gironzolato fra zone industriali e campagne fuligginose.

La cosa che mi è dispiaciuta maggiormente è stata arrivare in una di quelle ville, dov'era posizionato un ristoro, e vedere a fianco uno sgabello con sopra un vecchio grammofono a tromba che aveva appena smesso di emanare le sue melodie; ho atteso un po' ma il proprietario si era allontanato, così ho proseguito senza poter godere della sua gioia, o tristezza?

Tristezza fa rima con stanchezza, e stasera è tanta.

2 commenti:

theyogi ha detto...

alla scoperta del nuovo qualche sorpresa è d'obbligo: in questo caso abbastanza positiva, direi.... ma almeno tu eri mascherato? ;)

giovanni56 ha detto...

non mi serve molto, sono mascherato già di mio :))