lunedì 26 novembre 2012

Barbisano, Marcia di Santa Caterina 2013

Insolito post del giorno dopo.

Ieri prima volta a Barbisano, attorno al Collalto, una delle zone più trafficate dai podisti, mi vengono in mente 4 corse che più o meno battono gli stessi percorsi, fatti di molti sterrati in continui saliscendi, collinari non durissimi ma sempre impegnativi.
6, 12 e 18 km, ero tentato per il lungo ma in settimana mi ha fermato un forte dolore ad un quadricipite, primo stop muscolare della mia carriera podistica quindi, titubante, ho affrontato il medio.
Per fortuna "a caldo" il dolore svanisce, quindi salite a buona lena, mentre discese frenate dalla paura che riapparisse.

Se ci siamo ritrovati in quasi 4000 ci sono dei motivi, facili da riassumere: bei percorsi e ottima organizzazione.

Periodo dell'anno insolito, solitamente qua iniziava il mio letargo invernale, adesso la voglia di continuare ci sarebbe mentre sono subentrati quel dolore di prima, una leggera distorsione alla caviglia destra (stavolta l'altra), e proprio oggi un raffreddoraccio di quelli potenti, da "goccia al naso continua" e 300 starnuti consecutivi.
Il fisico che reclama il "time out"?
"Ascoltalo Giovanni ... ascoltalo"
Avete presente l'allenatore di basket che appoggia la punta delle dita di una mano al palmo dell'altra a forma di T?
TEMPO!

6 commenti:

Master Runners ha detto...

Il riposo in compenso non ha mai fatto male a nessuno, dunque tempo speso bene direi :)

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Ciao Giovanni spero che il raffreddore ti passi veloce. I percorsi delle colline dietro casa mia...a dire belli é poco (ma sono veramente di parte)
:-)

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

p.s. hai sbagliato l' anno!!!
Marcia di Santa Caterina 2013 e invece é 2012
aha ahah a a aa a a a a a a
Ciaooooooooooooooooooo
:-)

giovanni56 ha detto...

@ Master - perché non faccia male deve essere un riposino breve breve :-) praticamente una pennichella :-))

giovanni56 ha detto...

@Alberto - sono troooppo avanti :-))) ahahah

rosa ha detto...

T come troppo forte!mi ha fatto piacere rivederti a Barbisano, anche solo per un attimo
ciao ciao
Rosa