sabato 29 maggio 2010

normalità?

Il ritorno al tran tran quotidiano (nel mio caso una "normalità" non esiste) oltre al centinaio di problemini da risolvere accantonati precedentemente mi ha regalato alcune novità, ne accenno il paio attinenti a questo blog.
Una connessione ADSL traballante mi permetteva collegamenti brevissimi, per cui problemoni a postare e ricevere/inviare mail (ed in 20 giorni se ne sono accumulate una caterva). Chiedo scusa agli amici che mi hanno scritto aspettandosi risposte e non le hanno ancora avute, probablimente alcune mail sono andate perse durante il loro scaricamento. Spero di aver risolto il problema sostituendo il router ed inizierò una ricostruzione del tutto.
Secondo problemone un Herpes Zoster (cosiddetto "fuoco di Sant'Antonio") che mi parte dalla schiena e si irraggia in mezzo corpo, e per mandarlo via il medico dice che può volerci molto tempo, non ci sono cure, deve essere il mio corpo a liberarsene da solo; intanto si sta continuamente trasformando e da un iniziale prurito è diventato dolore nevralgico che mi impedisce anche di correre. Quindi ulteriore pausa forzata.

Hanno pubblicato le foto della 2Rocche e guardandomi all'arrivo non ho una gran bella faccia (la maglietta blogtrotters invece mi dona), non sembro molto soddisfatto, anzi proprio dolorante, ed in foto precedenti l'espressione era uguale.
Questo mi sta facendo riflettere.
Quella prova era stata dura ma soddisfacente, a caldo avevo detto che me l'ero proprio goduta, ed invece a guardarmi in faccia non si direbbe proprio, anzi.
Le sensazioni che proviamo dentro di noi a volte non riusciamo a trasmetterle all'esterno però, non ritenendomi masochista, quale delle due condizioni è veramente quella corretta? Godimento o dolore?
Appunto ci sto riflettendo.

Risolvendo il problema connessione sono riuscito ad aprire il blog riguardante la Polinesia, a chi interessa questo è l'indirizzo http://polinesia-giovanni56.blogspot.com/ ed il link rimarrà in un banner inserito in alto a destra di questa pagina. Un blog è un diario, e quello sarà il diario delle mie giornate, sono state troppe le novità, troppe le scoperte, troppe le sensazioni e desidero renderle pubbliche tutte. Pensate che tagliando tagliando ho mantenuto "solo" 226 foto.
Salite in aereo con me, siii paaarte!